Seguimi Su

Instagram Feed

Finlandia: alla scoperta della Lapponia

Finlandia.
Ci state scrivendo veramente in molti per avere informazioni a proposito di questo nostro bellissimo viaggio in Finlandia.
Inizio con dirvi che non è così difficile ed impossibile da organizzare; in questo post però vi parlerò della nostra vacanza, e vi rimando alla prossima settimana per approfondimenti e consigli sull’ organizzazione del viaggio.
Domenica 25 novembre inizia la nostra avventura, carichi entusiasmo, partiamo alla volta di Roma, dove ci aspettava il volo per Helsinki, scalo per poi proseguire a Rovaniemi in Lapponia.
Cosa dire, abbiamo preso una compagnia aerea che fino a quel momento era in incognita, La Norvegian, avevo sentito solo buone cose, ma non l’avevo mai provata.
Ecco direi una bellissima compagnia, aereo nuovo super tecnologico con schermi piatti, che proiettano immagini e film. Udite udite WI-FI gratuito, dopo 30 minuti di volo potete accedere alla rete internet e navigare tranquillamente, effettuare chiamate FaceTime, figate uniche ad alta quota 🙂
Arrivati a Rovaniemi ci accorgiamo che il paesaggio è imbiancato, la cosa ci stupisce visto che fino ad un giorno prima non era caduta neppure un millimetro di neve.. wow ! bellissimo !!!
Usciti dall’aeroporto facciamo subito conoscenza con il clima Lappone, freddino.
Ci siamo diretti subito in centro per una prima visita del centro, ma il freddo, ed il nostro abbigliamento (ancora Italiano) non ci ha permesso di girare troppo per le strade del centro, abbiamo quindi deciso di entrare in un caffè, dove ci siamo abbiffati subito di dolci locali con frutti rossi, cannella, spezie e cioccolate calde.
Intorno alle 15:00 vediamo già che il buoio sta arrivando, decidiamo di andare in hotel, nel nostro splendido Igloo appena fuori dal centro 8 km ma a 500 metri dalla casa di Babbo Natale.
Il nostro igloo sembra magico, possiamo vedere le stelle, guardare fuori anche se sdraiati sul letto, rifiniture di livello alto, così come il bagno, un’ esperienza da provare assolutamente.
Dopo una breve passeggiata, ci imbattiamo in una piccola bufera di neve, meglio rientrare in hotel e cenare li, guardando la neve scendere dalle vetrate della struttura. Prima di rientrare in camera, ci rilassiamo in albergo sorseggiando una tisana e mangiando cioccolatini con il berry, che bontà.
Come i bambini, il giorno successivo per me inizia alle 5:30, non riuscivo a dormire, volevo scoprire il paesaggio e di li a poco avrei visto Babbo Natale.
Mi vesto ed esco a fare un giro di ricognizione del paesaggio intorno a noi, dove regnava il silenzio ed il buio della notte, solo la neve bianca riesce a dare un po’ di luce al paesaggio.
Come avete visto nelle foto di Instagram di Egle @eglegraziani, in Finlandia le colazioni sono abbondanti e varie, ma con molti tocchi di benessere come succhi di frutta , estratti, tisane, e tanti frutti rossi freschi.
Carichi di energie andiamo al villaggio di Babbo Natale, un piccolo paesino fatto di case con il tetto a punta tutte intorno al Santa clause post office, il quartiere generale di Babbo Natale <3
Di fronte alla casa, c’è la linea del circolo polare Artico, non mi ero mai spinto così al nord.
Entrati nella casa, incontriamo subito gli Elfi, e la magia del Natale inizia a prendere forma, ci prepariamo ad incontrare Santa Claus, che qua tutti chiamano Santa, la casa è ricca di sorprese e di emozioni, io ed Egle, non siamo riusciti neppure a fare una domanda a Santa, l’emozione ci aveva completamente bloccati.
Della casa e del suo padrone non diremo altro, secondo noi il luogo deve rimanere magico, ogni persona deve venire qua a scoprilo ed emozionarsi come abbiamo fatto noi <3
Nel villaggio potrete comprare souvenir, l’attestato per aver oltrepassato il circo polare artico, oltre alla possibilità di richiedere che babbo Natale vi scriva una lettera.. si avete capito bene, quest’uomo dal cuore grande, se volete vi scriverà una lettera, che arriverà a casa vostra prima di Natale.
Il nostro viaggio prosegue con un cambio di hotel, andiamo nel centro di a Rovaniemi, dove è più facile spostarsi per fare le escursioni.
La nostra prima escursione è allo Zoe di Ranua, per vedere l’orso polare e tanti tanti Gufi e Falchi, 2 km di area protetta, attenzione però, il freddo pungente, vi seguirà per tutto il percorso, con alcuni tratti di pavimento ghiaggiato e non facilmente percorribili; un consiglio ?! Copritevi bene !
Lo Zoo è in area sperduta della campagnia Fillandese, quindi ricordatevi, che finito il giro dell’area protetta non c’è nulla, solo un ristorante e un agenzia di Safari, quindi vi consiglio di ammazzare il tempo prima di riprendere il bus per Rovaniemi, con una bella escurzione in loco.
Tornati in hotel ci aspettava Frank, il nostro autista e proprietario del secondo Safari della giornata, il Bluberry Safari 😉 a soli 20 minuti di macchina si trova una casa vacanze, in riva al lago che in inverno è interamente ghiacciato, li ci aspettava la Sauna fillandese, lo ice swimming e l’hot tube, un susseguirsi di emozioni <3
Alla fine del percorso ci hanno regalato una cena unica, abbiamo sorseggiato un bun vino difronte al fuoco in una capanna dove abbiamo mangiato salmone.
Arriva per noi il nostro ultimo giorno in Lapponia, ci aspettano altre due attività, che per la poca neve si presantano come assaggi dei possibili Safari, il ritrovo è sempre lì, il villaggio di Babbo Natale.
Iniziamo la giornata andando alla Reinder Farm, per accarezzare le renne, e scattare qualche foto prima, di farsi un bel giro sulla slitta, direi divertente e super emozionante.
Finito il giro, ci sediamo intorno al fuoco all’aperto, per riscaldarsi un po’.. e magicamente inizia a nevicare, il paesaggio inzia a cambiare, come dire …. magico.
A quel punto la Zoe Inizia a correre sulla neve, provando a mangiare i fiocchi con la lingua, sembrava impazzita di gioia; di lì a poco arriva anche l’ora di pranzo, ci sediamo in un ristorante e ci temperiamo davanti ad un buon hamburger ed al salmone (piatto preferito di Zoe e Egle).
Arrivano le 14 e la nostra escurzione sta per iniziare: la visita agli husky ! Un allevamento di cani, che organizza giri in slitta e Safari. Dopo un primo giro per la farm, e qualche foto di rito, saliamo sulla slitta ed go go go ! A differenza delle renne, qua sembra di avere delle Ferrari che tirano ha slitta con la sensazione di volare sulla neve.. consigliatissimo !
La vacanza in Lapponia sta volgendo a termine, facciamo gli ultimi acquisti di rito e torniamo in città per prendere le valigie e volare alla volta di Helsinki, la nostra ultima tappa.
Scegliamo per il nostra ultima notte in Finlandia di soggiornare in un appartamento preso tramite Airbnb nella zona di Keppy, a due passi dal centro città.
Usciti fuori, ci accorgiamo che non sarà una mattinata facile, vento gelido e pungente. Decidiamo ugualmente di fare un giro per la città, con l’obbiettivo di vedere almeno le attrazioni principali, le tre chiese, il porto e le bellissime isolette difronte al porto, che erano fortezze utilizzate contro l’invasione dello zar di Russia.
A presto
Gabriele
Altri Post:
 

 

 

 

 

 

 

 

 

No Comments

Post A Comment